browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

Info Turistiche

Piccolo borgo lombardo (circa 2750 anime) di origini contadine situato in Lomellina, terra di risaie parte della provincia di Pavia, Gravellona negli ultimi 25 anni ha gradualmente modificato il suo arredo urbano in maniera fantasiosa e originale, con elementi artistici e creativi: sagome di spazzacamini e streghe sui tetti degli edifici,cabine Enel “travestite” da giganti, mosaici nei marciapiedi della piazza, zebre-spartitraffico, sagome di contadini pastori e calessi agli ingressi del borgo, murales e quadri sugli edifici del centro e molto altro…

 

A tutto questo negli ultimi tre anni è stata aggiunta una ricca (oltre 100 opere) collezione di riproduzioni di dipinti dei pittori impressionisti italiani dell’Ottocento (Segantini, Lega, Fattori, Pellizza da Volpedo e moltissimi altri) esposte sui muri delle case: una vera e propria galleria d’arte all’aperto, gratuita e visitabile 24 ore su 24, 7 giorni su 7!

  

Ma non è finita qui: nei primi anni 2000 Gravellona Lomellina ha trasformato un’ampia zona di terreni agricoli adiacente al paese in un grande parco con tre laghi, corsi d’acqua, boschi, aree pic-nic, area camper, una baita in legno e alcune collinette su cui svettano imponenti un Dolmen (tomba megalitica preistorica) e un Cromlech (antichi cerchi di pietre legati a culti antichissimi, come Stonehenge in Gran Bretagna).

Insomma, uno sforzo smisurato per un comune così piccolo che merita di essere visitato: Gravellona Lomellina è perfetta per una gita breve ma per chi volesse restare più a lungo il territorio lomellino offre anche una magnifica campagna pianeggiante, con lunghissimi sentieri sterrati ideali per passeggiate e pedalate poco impegnative tra le risaie. Nei mesi di Aprile, Maggio ed inizio Giugno si può ammirare lo spettacolo offerto dalle immense distese di risaie allagate, che rendono incredibilmente suggestiva la nostra campagna e catturano l’attenzione di tanti appassionati di fotografia. La Lomellina è inoltre ricca di castelli e chiese romaniche, vanta la meravigliosa Piazza Ducale di Vigevano (gioiello rinascimentale unico in Italia, a meno di 10 km da Gravellona). Gravellona Lomellina è situata a 50 km a sud-ovest di Milano e a 50 km a nord-ovest di Pavia (non va confusa con Gravellona Toce che si trova in Piemonte nel Verbano-Cusio-Ossola!) ed è raggiungibile solo su strada, non avendo un proprio collegamento ferroviario (le stazioni più vicine sono Vigevano e Mortara, nel raggio di 10km da Gravellona), tuttavia è facile da raggiungere e ha moltissimi posti auto gratuiti. Per chi volesse sostare per più di un giorno si consiglia di cercare bene su internet, poiché le strutture alberghiere sul territorio non sono molte (a Gravellona si può pernottare nel B&B Cascina Nidasio, situato in una grande cascina in campagna, appena fuori dal paese,https://www.facebook.com/BB-Cascina-Nidasio-503211979784102/), non essendo la Lomellina un luogo di turismo di massa.

Ringraziamo Scila Mazzoleri per le foto

Lasciamo concludere questa presentazione al cantautore dialettale lombardo Davide Van De Sfroos, che nell’estate 2014 girò questa puntata del suo “Terra&Acqua” proprio a Gravellona Lomellina (ci siamo anche noi della Ca’ di Ratt!), eccovi il link:https://www.youtube.com/watch?v=7YinHIsQz4s